FAQ

1.A chi posso rivolgermi per avere aiuto/consigli?
La cosa migliore da fare è rivolgersi con fiducia e senza imbarazzo al proprio medico curante. per consigli “pratici” potete contattarci direttamente, faremo del nostro meglio per esservi d’aiuto!

2.Come funziona la vescica?
(Uomo) Quando mangiate o bevete il vostro corpo assorbe liquidi. I reni filtrano i residui dai corpi liquidi e formano l'urina. Un continuo gocciolio passa dai reni alla vescica e la vescica lentamente si espande. Quando la vescica è piena, un segnale va al cervello indicando che è necessario andare alla toilette. Un volta raggiunta la toilette il cervello ordina alla vescica ingrossata di stringersi e contrarsi. Allo stesso tempo dice ai muscoli di supporto di rilassarsi e di far passare l'urina.
(Donna) Quando mangiate o bevete il vostro corpo assorbe liquidi. I reni filtrano i residui dai corpi liquidi e formano l'urina. Un continuo gocciolio passa dai reni alla vescica e la vescica lentamente si espande. Quando la vescica è piena, un segnale va al cervello indicando che è necessario andare alla toilette. Un volta raggiunta la toilette il cervello ordina alla vescica ingrossata di stringersi e contrarsi. Allo stesso tempo dice ai muscoli di supporto (i muscoli del pavimento pelvico) che circondano l'uretra - lo sbocco della vescica - di rilassarsi e di far passare l'urina.

3.Cosa posso fare per le perdite di Incontinenza?
Per i diversi tipi di Incontinenza ci sono a disposizione vari trattamenti. Vi consigliamo di parlarne con il vostro medico. I trattamenti, insieme all'utilizzo degli ausili appropriati vi permetteranno di riacquistare fiducia in voi stessi.

4.Cosa si può fare per prevenire l'Incontinenza?
Il modo migliore per prevenire o ridurre episodi di perdite di urina è quello di rinforzare i muscoli del pavimento pelvico attraverso esercizi appropriati. Questo si rivela particolarmente efficace se soffrite di Incontinenza da stress. Per le altre forme di Incontinenza sono possibili altri trattamenti. Vi consigliamo di parlarne con il vostro medico.

5.Gli esercizi aiutano? Quanto tempo occorre per vedere i risultati?
Certo, se avete dubbi vi consigliamo di consultare un medico o un fisioterapista che vi indichi quali sono gli esercizi migliori per voi. In ogni caso incomincerete a percepire i primi benefici dopo poche settimane, e dopo 8-12 mesi potrete con molta probabilità; ottenere risultati concreti e spesso risolutori. Fino a quando la situazione non migliorerà, i prodotti giusti potranno aiutarvi a ritrovare fiducia in voi stessa. Prima inizierete a esercitarvi, meglio sarà. La maggior parte della gente attende così; a lungo che occorre poi al corpo un certo tempo per recuperare la tonicità; dei muscoli.

6.Non dovrebbero soffrire solo le persone anziane di Incontinenza?
(Uomo) Molti uomini hanno problemi a urinare per una varietà di ragioni indipendentemente dall'età. Uomini che hanno subito operazioni alla prostata qualche volta hanno problemi di Incontinenza per un periodo di tempo limitato, anche un anno. Anche ragazzi giovani con problemi di infiammazione ai genitali possono soffrirne. Fumatori incalliti tossiscono molto più di non fumatori e questo esaspera la situazione. Troppo caffè, tè e alcolici non aiutano. Come può vedere, l'età non è l'unico fattore.
(Donna) Una donna su quattro sopra i 35 anni ha problemi di Incontinenza. Gravidanza e parto possono contribuire. Anche le donne in menopausa hanno spesso esperienze di Incontinenza. Perfino giovani ragazze qualche volta hanno esperienza di perdite dopo pesanti sforzi. Fumatrici incallite tossiscono molto di più delle non fumatrici e questo esaspera la situazione. Troppo caffè e alcolici non aiutano. Come può vedere, l'età non è l'unico fattore.

7.Quante volte mediamente le persone urinano?
La maggior parte delle persone minzionano tra le quattro e le otto volte al giorno.

8.Quanto è diffusa l'Incontinenza?
(Uomo) L'Incontinenza interessa circa il 7% della popolazione. Questa percentuale aumenta in modo graduale nella popolazione maschile con più di sessant'anni.
(Donna) L'Incontinenza interessa circa il 7% della popolazione, in prevalenza donne. È così diffusa come l'allergia da fieno. Da una ricerca fatta in Gran Bretagna è risultato che una donna su quattro sopra i 35 anni ha problemi di Incontinenza.

9.Se bevo meno la situazione migliora?
No. Bevendo meno la sua urina sarà più concentrata e questo renderà la sua vescica più irritata, portandola a urinare ancora di più. Bisognerebbe bere 2 litri di acqua al giorno. D'altro canto non è neanche opportuno bere eccessivamente perchè ciò può causare l'iperdistensione della vescica.